07th Giu
HCB e la sua Leica

Il fine non dipende dal mezzo

E’ noto che Henri Cartier-Bresson utilizzasse una Leica a telemetro. E’ scontato ma non meno importante, però, che utilizzasse anche le mani, i piedi, la “pancia”, gli occhi, e soprattutto il cervello.  Se acquistiamo una Leica a telemetro perché la usava HCB o per somigliare ad HCB, avremo una sola certezza: quella di aver speso un sacco di soldi. […]

05th Ott
just-do-it

Perseguendo il non agire

Il mio incontro con il Tao Te Ching risale ormai a circa due anni fa. L’ho letto tutto, riletto e sottolineato, riletto e sottolineato ancora, lasciato “macerare”… Tra le altre cose, questo testo mi ha ispirato anche l’articolo “Elogio del non sapere”. Adesso mi trovo a meditare su un concetto altrettanto paradossale: “Non agire”. Che permea tutta […]

03rd Nov
(Cesenatico, Agosto 2012)

Street photography: fu amore, ma poi…

La fotografia di strada – o street photography appunto – è un genere che mi ha sempre interessato. Nel periodo 2011-2012, anzi, lo praticavo abbastanza assiduamente. Me ne innamorai in modo “quantico” ma spontaneo, abbandonando i soggetti che sino a quel momento avevo privilegiato: panorami ed architetture. “Spontaneo”, nel senso che il passaggio fu rapidamente […]

20th Ott
daido_northern_no1_560-thumb-560x371-581

Daido Moriyama: quando l’imperfezione supera la perfezione

Oggi sono andato a Modena alla mostra di Daido Moriyama. Non conoscevo questo fotografo, ma ciò che avevo visto in rete mi aveva colpito: ero molto curioso. La mostra si tiene nei locali dell’ex ospedale Sant’Agostino, un edificio che ha svolto quelle mansioni per oltre 300 anni, e nel 2007 è stato acquistato dalla Cassa […]

16th Dic
Jazz-player-John-Coltrane-006

Fotografia e jazz

Cos’hanno in comune Miles Davis e Minor White, oppure Thelonious Monk e Daido Moriyama? Più ascolto jazz (anche se non lo faccio da molto) è più noto forti similitudini tra questo genere musicale e la fotografia. Muoversi fuori dagli schemi Il solista jazz è continuamente in bilico su una sottile linea che separa il mestiere […]

21st Ott
Migrant

Dietro le quinte di alcune famose fotografie

Riassumo in questo post la serie di articoli che ho pubblicato nella categoria “Dietro le quinte”: analisi di alcune famose fotografie, e piccole verità nascoste. Cliccate sul link (o sulla miniatura) per accedere all’articolo completo e relativo.   Philippe Halsman: “Dalì Atomicus” Secchiate d’acqua, gatti lanciati in aria, oggetti appesi… e un grande pittore che […]

04th Ott
zeiss50fr

Il (falso?) mito della qualità

Siamo (o siamo stati) tutti affetti da “sindrome da acquisto compulsivo”, meglio nota come GAS (“Gear Acquisition Syndrome”). Ebbene: l’aspetto che più turba le notti insonni di chi è affetto da GAS, è sicuramente la qualità. Nikon è un prodotto di qualità mentre Pentax no. Leica è di qualità superiore a Fujifilm. Nessuno batte la […]

05th Mag
Daido_004ed daido_1500_0_resize_90

Dietro le quinte: ‘Stray dog’ (Daido Moriyama)

Con una piccola fotocamera in mano, cerco le strade, cerco la città, cerco il mondo, cerco me stesso. Suppongo che questo sia il destino di ogni persona che prende in mano una macchina fotografia. Portare una macchina fotografica conduce in un continuo viaggio nella realtà. Amo molto Daido Moriyama. Le sue fotografie hanno il potere […]