Appunti di Aperture – 4: il tavolo luminoso (Light Table)

On 08/03/2012 by Nicola Focci

Il Light Table (o tavolo luminoso) è uno strumento molto efficace e originale di Aperture, che ricorda quello utilizzato nella “era analogica” per visionare le negative o le diapositive.

Spesso l’utente “medio” di Aperture nemmeno ne conosce l’esistenza! E invece, in non poche occasioni, il Light Table è preziosissimo.

che cos’è?

Si tratta, essenzialmente, di un sistema per disporre e visionare le immagini. Uno spazio a dimensione virtualmente infinita, sul quale si possono trascinare le immagini, e spostarle, ridimensionarle, impilarle…

Il Light Table può quindi essere utilizzato in tutti quei casi in cui è opportuno confrontare delle immagini, ad esempio quando si cerca la corretta sequenza per un progetto, o si vuole determinare la coerenza cromatica di taluni scatti rispetto ad altri. Si possono “impilare” le immagini che lavorano bene insieme, ingrandire quelle che hanno maggiore importanza (es. per una copertina), disporle in una sorta di “muro virtuale” per farle vedere a qualcuno… Gli impieghi sono potenzialmente tantissimi.

Un Light Table non è né un Project, né un Album, né un Folder… ma proprio un oggetto a sé stante. Lo si può eventualmente pensare come un Album dove però le immagini si possono arrangiare sia in posizione che in dimensione, anziché essere fisse in un layout di miniatura.

La creazione

Per creare un Light Table esistono due modalità:

  1. Dal menù “File”, si sceglie “New” e quindi “Light Table”.
  2. [La mia modalità preferita!] Si selezionano le foto da includere, poi si fa clic col tasto destro, si sceglie “New from selection”, e quindi “Light Table”.

Si assegna un nome al tavolo luminoso testé creato, e questi verrà quindi visualizzato nel Library Inspector a sinistra.

Per aggiungere delle immagini al Light Table, è sufficiente trascinarle su di esso. Lo spostamento e ridimensionamento è alquanto intuitivo, utilizzando il mouse. Aperture visualizza automaticamente delle linee guida di colore giallo, per aiutare il corretto posizionamento. La dimensione del Light Table si adatta automaticamente man mano che aggiungiamo/spostiamo fotografie, quindi non è limitata all’area dello schermo.

Aperture salva il Light Table in modo del tutto automatico. Le foto e le relative disposizioni saranno ancora lì, se chiudiamo e riapriamo il programma.

la stampa

Una volta disposte le nostre foto, è possibile ottenere una stampa di questo arrangiamento, scegliendo “Print Light Table” dal menù “File”.

La finestra di dialogo Os-X permette anche di creare un PDF anziché una copia fisica.

ARTICOLI PRECEDENTI

Lascia un commento